Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

L’influencer marketing non converte?

Un paio di giorni fa mi sono imbattuto in un articolo che parlava in modo non troppo velato dei tassi di conversione degli Influencer.

Secondo alcuni l’Influencer marketing sta perdendo il proprio vigore, facendo registrare dei tassi di conversione molto bassi.

Ammetto che non è il primo articolo di questo genere che vedo spopolare tra i media, ma la cosa più interessante è la costante critica al fenomeno dell’Influencer marketing, che viene etichettato come qualcosa di molto simile ad una truffa.

Da qui la necessità di fare alcune considerazioni a riguardo.

CONVERSIONE:

Perché gli Influencer non convertono?

Faccio subito un esempio:

Immaginiamo di voler sponsorizzare un prodotto utilizzando Facebook ads.

Apro il mio business manager, scelgo l’obiettivo della campagna, il target di riferimento, gli interessi, il copy, la creatività e lancio la mia inserzione.

Mi accorgo poi di non essere riuscito a generare alcun cliente.

A questo punto posso percorre due vie:

  1. Penso che Facebook sia uno strumento inutile ed inefficiente, per cui rinuncio a fare advertising su quella piattaforma.
  2. Penso “però c’è gente che tramite ads riesce a vendere i propri prodotti, probabilmente non ho preso in considerazione alcuni elementi”.

La via numero 1 è, con molta probabilità, la strada percorsa da tutti coloro che pensano che uno strumento generi conversioni a prescindere da tutto e quindi riversano i propri problemi sullo strumento stesso.

La via numero 2 porta a pensare che il problema non è lo strumento ma la strategia di comunicazione e di vendita.

Diciamolo subito:

Se l’influencer marketing non converte la colpa non è dello strumento ma della tua strategia.

Cosa intendo con strategia?

Lo vediamo subito:

STRATEGIA:

Perché l’influencer marketing funzioni serve una strategia di marketing.

Difficilmente con un post ed una storia fatta da un inlfuncer riesci a vendere magicamente il tuo prodotto.

Serve awareness, serve tempo e serve una precisa strategia di marketing.

Serve un copy vincente, una relazione vincente, un contenuto vincente e soprattutto un prodotto o servizio che possa effettivamente risolvere un problema reale.

Se apri una pagina instagram oggi, con molta probabilità farai fatica a monetizzare fin da subito. Hai bisogno che la tua pagina sia conosciuta e che si instauri una relazione con i tuoi follower. In poche parole, hai bisogno di brand awareness e brand positioning

Devi riuscire a posizionarti nella mente del tuo potenziale cliente, e per fare ciò serve un piano strategico preciso e del tempo per vedere i risultati del tuo marketing.

TEMPO:

Perché l’influencer marketing abbia successo ci vuole del tempo. I risultati del tuo marketing non sono immediati, e il tuo brand non potrà essere conosciuto in 24h.

Il pubblico degli influencer sarà sempre, per il tuo brand, un pubblico freddo.

L’Influencer deve avere il tempo di raccontare il tuo Brand ai suoi Follower. Deve avere il tempo di raccontare i tuoi valori, il tuo messaggio e i tuoi prodotti.

Da ciò segue che la relazione fra il tuo Brand e l’Influencer deve avere una qualche forma di continuità. Deve esserci una collaborazione strutturata in modo da portare a risultati concreti nel tempo.

Più l’influencer parlerà del tuo Brand, più questo verrà riconosciuto.

RELAZIONE:

La relazione non deve essere intesa soltanto come un qualcosa di biunivoco tra Influencer e follower.

Deve esserci una relazione anche tra Brand e Influencer. Tanto più sarà vera e in linea con gli interessi dell’Influencer, tanto più sarà forte e di valore.

CONTENUTO:

In questo modo, il racconto del tuo Brand sarà molto più efficace e veritiero. Ciò permette all’Influencer di creare dei contenuti che non sembrino buttati li a caso.

Tanto più la relazione sarà vera, tanto più i contenuti sponsorizzati sembreranno reali.

La storia o il post sponsorizzato non saranno più visti come una semplice pubblicità, bensì come un contenuto di valore che l’influencer condivide con la propria community.

Il messaggio che passa diventa così molto più sincero.

In alcuni casi  concentrarsi soltanto sui numeri può essere la scelta giusta ma ricordiamoci che quando si ha a che fare con delle persone, le strategie e le relazioni sono gli elementi fondamentali all’interno del tuo business.

L’influencer marketing, come tutti gli strumenti di pubblicità, ha un alto potenziale. Per esprimerlo al meglio ha bisogno di strategie precise e ben mirate.

P.S. Hai un’attività da promuovere e vuoi ricevere una consulenza gratuita? Contattaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Altri articoli

Ricevi una consulenza gratuita

top posts

Questo sito utilizza cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito – Privacy Policy